COSTRUIRE SPORT – Report

In primo piano, News

 

Il 15/11/2018 si è svolto a Pordenone il Seminario SCAIS “Costruire Sport: il futuro degli impianti sportivi in Friuli – Venezia Giulia” presso l’Auditorium dell’Ex Provincia di Pordenone.

In questa occasione ha moderato il Seminario il Vice Presidente SCAIS, Franco Vollaro, introducendo in occasione dei saluti istituzionali Tiziana Gibelli, Assessore Regionale alla Cultura e allo Sport. Nel suo intervento ha illustrato la situazione degli impianti in cui ha effettuato un sopralluogo e una sintesi del patrimonio esistente, rimarcando la necessità, allo stato attuale, di far prevalere le politiche regionali verso il recupero degli impianti piuttosto che la progettazione di nuovi impianti sportivi, per consolidare e recuperare un ampio patrimonio esistente.

E’ intervenuto in successione il Consigliere della Federazione Ciclistica Italiana, Bruno Battistella, il quale nel riportare il saluto del Presidente Federale Renato Dirocco ha sottolineato che l’attività del ciclismo rappresenta un fattore importante per lo sviluppo del territorio, sia dal punto di visto prettamente sportivo, sia dal punto di vista del cicloturismo, il quale richiede una forte collaborazione tra le amministrazioni di ogni grado per quanto concerne le infrastrutture necessarie. Concludendo, ha dichiarato che un tavolo tecnico come il seminario SCAIS è auspicabile che avvenga con costanza.

Tra i Presidenti degli ordini professionali ha potuto partecipare al Seminario Mario Tedeschi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Pordenone. Nel suo intervento ha voluto soffermare l’attenzione sullo sviluppo della pratica sportiva, di come negli anni, negli ultimi 20 – 30 anni lo sport amatoriale, prima di tutto, sia cambiato nella sua pratica e come questo sviluppo abbia richiesto nuovi spazi per accoglierlo. Tale sviluppo non si è mai arrestato e ancora oggi stanno emergendo nuovi sport che richiedono nuovi luoghi di attività.

Introducendo i relatori della prima parte del seminario, Franco Vollaro ha riportato il saluto di Giorgio Brandolin, Presidente del CONI Regione Friuli – Venezia Giulia, non presente perché convocato con urgenza al Coni dal Presidente Giovanni Malagò. Nei saluti Giorgio Brandolin ha sottolineato l’importante ruolo del Coni in Friuli Venezia Giulia come si evince dalla sua relazione programmatica per il quadriennio 2017/2020. Ha concluso porgendo a SCAIS i ringraziamenti per aver promosso questo incontro.

La prima parte del Seminario ha visto in successione le relazioni tecniche, introdotte da Franco Vollaro, di:

– Paolo Bressan, Consulente regionale del CONI regionale, che ha approfondito il tema riguardante la situazione degli impianti sportivi nella regione e le possibilità di recupero e manutenzione degli stessi;

– Giuseppe Pedicini, delegato SCAIS regionale, che ha trattato il tema del rapporto tra amministrazioni e privati a beneficio della realizzazione di impianti sportivi, in particolare di grandi impianti;

– Eduardo Gugliotta, Responsabile servizi incentivi dell’Istituto per il Credito Sportivo, che ha illustrato le innumerevoli attività di informazione dell’ICS proposte sul territorio.

– Erica Milic, Segretario Generale SCAIS, che ha parlato nelle norme e buone prassi dell’efficienza energetica, in particolare dei protocolli di valutazione applicati ai grandi eventi.

La seconda parte del seminario ha visto intervallarsi le relazioni prettamente tecniche esecutive, iniziando con le piscine in acciaio presentate da Peter Zanotto della Berndorf Baderbau, e continuando con:

  • gli impianti per la pratica dello skateboard sia dal punto di vista costruttivo che normativo presentati da Vincenzo Scionti, Consigliere SCAIS
  • l’utilizzo del calcestruzzo impermeabile per impianti sportivi, presentato da Enricomaria Gastaldo Brac della Penetron Italia.

Il seminario è stato chiuso dall’intervento dell’Assessore allo sport del Comune di Pordenone, che ha riassunto i primi temi trattati relativi al patrimonio esistente e al suo stato, rimarcando l’importanza dei tavoli tecnici come il seminario proposto da SCAIS per verificare le possibili azioni nei confronti degli impianti sportivi per il raggiungimento della massima sostenibilità degli stessi.

Con il Seminario svoltosi a Pordenone si chiudono le attività di sensibilizzazione della buona pratica negli interventi nell’impiantistica sportiva promosse da SCAIS per il 2019.

Le attività previste per il 2019 saranno indirizzate verso un approfondimento delle tematiche proposte nelle diverse città italiane in cui siamo stati presenti con i nostri convegni e seminari tecnici, attività che saranno presentate con la chiusura della programmazione SCAIS 2019.