Home

Società Consulenza e Assistenza Impiantistica Sportiva

SCAIS è un'associazione senza scopo di lucro, nata dalla passione per lo sport e dalla voglia di promuoverlo dei suoi soci fondatori. Sosteniamo i nostri associati con competenza e responsabilità, con team formati da professionisti del settore: ingegneri, architetti, avvocati, formatori, manager e gestori, per assicurare risposte complete ad ogni tipo di esigenza dei nostri associati... (Continua)

Programmare
Progettare
Realizzare
Riqualificare
Gestire

Il 9 ottobre 2020 si è svolto, presso il Salone d’Onore del Coni, un convegno “in
presenza” , evento raro in tempo di limitazioni causa epidemia, dal titolo “1960-
2020 Sessant’anni dopo la Grande Olimpiade di Roma: lo sviluppo dell’architettura”.
L’evento è stato organizzato dalla SCAIS in collaborazione con l’Ordine degli
Architetti di Roma nel contesto del Festival dell’Architettura di Roma SPAM.02.
Tema principale dell’incontro era la celebrazione del sessantesimo anniversario della
Grande Olimpiade di Roma del 1960, ma l’evento si è rivelato anche un’interessante
occasione di discussione tra personalità della politica, del mondo dello sport e
dell’architettura sulle attuali condizioni dell’impianto del Foro Italico e su quanto
sarebbe possibile ed auspicabile fare per riqualificare questo storico sito.
Dopo una serie di interessanti relazioni riguardanti la storia del Foro Italico e la
figura dell’Arch. Pier Luigi Nervi, si è infatti svolta una dibattuta tavola rotonda sul
tema della riqualificazione urbana a cui hanno partecipato tra gli altri il Senatore
Claudio Barbaro, Presidente di ASI, il Vicepresidente della Camera, arch. Fabio
Rampelli e dell’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale arch. Montuori.
Particolarmente gradite le presenze dell’Amministratore Delegato di Sport e Salute,
Dott. Vito Cozzoli, del Segretario Generale del Coni Dott. Carlo Mornati e del Dott.
Eduardo Gugliotta in rappresentanza dell’Istituto per il Credito Sportivo.
Moderatori dell’incontro sono stati l’Arch. Fabio Bugli, Presidente del Comitato
Scientifico della SCAIS, e l’Arch. Maria Giuseppina Gimma, delegato OAR per Beni
Culturali, Restauro e Conservazione.
L’auspicio finale dei partecipanti è stato quello di poter più spesso ripetere esperienze
di questo tipo, che costituiscono non solo occasioni di formazione, ma anche
momenti di elaborazione di interessanti proposte per la riqualificazione
dell’impiantistica sportiva e non solo della nostra città.

In primo piano

 
 
 
  • Misure straordinarie ICS per l’emergenza COVID-19

    A seguito dell’emanazione del Decreto del Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, con il quale sono stati definiti i Criteri per l’accesso al Comparto Liquidità del […]

News