IMPIANTI: CONVENZIONE FIDAL-ICS

News, top2
 (Fonte: ICS)
Il Presidente Andrea Abodi ha firmato con il numero uno della Fidal, Alfio Giomi, il protocollo d’intesa “Top of the sport”. Testimonial della firma il marciatore azzurro Marco De Luca.
E’ proprio pensando ai grandi campioni che vestono la maglia Azzurra, ma anche a tutte le ragazze e i ragazzi che sognano un giorno di farlo, o che semplicemente vogliono dedicarsi all’Atletica in condizioni di massima sicurezza in impianti all’avanguardia, che la firma con la Fidal rappresenta un importante momento, perché la Federazione di Atletica Leggera coinvolge nel nostro Paese migliaia di tesserati, da Nord a Sud: nello specifico, sono oltre 2500 i club parte della Federazione, con più di 300mila tesserati tra atleti, tecnici, dirigenti, giudici. Migliaia le manifestazioni in calendario ogni anni, dalla base al vertice, che comprendono divertimento, agonismo, ma anche tutela della salute. Tutto questo intorno a valori come la lealtà, il rispetto di sé, delle norme di gara e dell’avversario. Ed è proprio questo il concetto con cui Abodi e Giomi si sono stretti la mano prima dei saluti finali: solo una base sempre più ampia, ha sottolineato il nostro Presidente, può consentire alla vetta di diventare sempre più alta.
Con questo accordo tutte le società affiliate e garantite dalla sola referenza dalla Federazione, possono accedere Mutuo “light” 2.0 per importi dai 10mila ai 60mila euro per la durata massima di 7 anni con una procedura istruttoria semplificata e la sola garanzia nella misura dell’80% da parte del Fondo di garanzia per la realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti sportivi nonché per l’acquisto di attrezzature. Inoltre con questo protocollo, di durata triennale, il Credito Sportivo mette a disposizione per la Federazione 30 milioni di euro in finanziamenti a tasso zero restituibili in 15 anni per tutti i centri di preparazione olimpica, centri federali e attrezzature sportive top.